Nuove info sui restanti brani di One More Light

Scritto da Dennis Radaelli, il 05 Maggio 2017

Il settimo album dei Linkin Park One More Light è in dirittura di arrivo (uscirà il 19 maggio, ndr) ma emergono già nuovi dettagli molto interessanti riguardo i restanti brani non ancora pubblicati. Alcuni utenti che hanno avuto modo di ascoltare il disco hanno fornito in rete una descrizione di essi, indicando anche le durate.

NOBODY CAN SAVE ME - 3:45

Il brano presenta un'introduzione di tastiere, un rullo di tamburo e svariati campionamenti di sottofondo. Il cantato di Chester risulta dolce e per la prima volta nella carriera dei Linkin Park fa uso del falsetto. Il ritornello, molto sostenuto, è caratterizzato da una forte base elettronica. I cori di Mike ricordano vagamente le melodie orientali.

TALKING TO MYSELF - 3:51

Risulta molto differente rispetto alla versione acustica eseguita da Mike, Chester e Brad. Il beat dance e la chitarra leggera portano l'ascoltatore a voler ballare. L'interludio, cantato da Chester, è molto potente ma non fa uso di scream.

INVISIBLE - 3:34

È il brano con più chitarre nell'album. Il cantato di Mike fa innamorare sin dalle prime parole. Canzone molto atmosferica e commovente. La miglior performance vocale di Mike.

SORRY FOR NOW - 3:23

È la canzone più innovativa dell'album. Non ci sono sorprese se sentirete un ritornello cantato da Blackbear. Ricordate l'estratto da Instagram? Ora immaginate che quella parte sia stata remixata 25 volte: il risultato è completamente differente. La melodia ricorda i Fort Minor. Shinoda canta un distico [strofa formata da una coppia di versi, ndr] in maniera molto pop. Verso la fine ci sarà uno strano rap da parte di Chester ad attendervi. La canzone più strana dell'album, bisognerà abituarsi.

HALFWAY RIGHT - 3:37

Sarete sorpresi, ma in questa canzone ci sono quattro voci in una volta. E provengono tutte dalla band. Ma ciò che sorprende è che ci sono tre strofe corte e un ritornello noioso di Chester con una base che ricorda la musica 8bit dei videogiochi. Il testo è insolito.

ONE MORE LIGHT - 4:15

Cantato sfacciato di Chester e una buona melodia. Non è proibito piangere.

SHARP EDGES - 2:58

Circa tre minuti di elettronica con un ritmo walzer con una voce cullante di Chester. Al termine del brano vorrete sicuramente dormire. Questa canzone può essere fatta ascoltare per i bambini alla notte.

Alla luce di questi nuovi dettagli, quale tra questi brani vi ispira di più? Fateci sapere nei commenti.

AGGIORNAMENTO DEL 12/05

iTunes e altri negozi di musica digitale confermano in via ufficiale le durate dei brani rimasti.

La durata totale dell'album sarà quindi di 35:19, confermandosi pertanto l'album in studio più corto dei Linkin Park.

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...