Intervista a Mike su Kerrang: "Ormai manca pochissimo"

Scritto da Mattia Schiavone, il 01 Gennaio 2017

 

mike

Mike è stato intervistato da Kerrang e ha parlato di diversi temi riguardanti la creazione del nuovo album. Ecco la traduzione dell'intervista:

 

A che punto siete con il nuovo album?

Siamo al punto in cui tutti i fan dicono "Ma perchè ci state mettendo così tanto?!" Stiamo facendo il missaggio, ma ci stiamo prendendo il tempo necessario per farlo bene. Ormai non manca molto!

È stato un processo confortevole e collaborativo?

Collaborativo sì, confortevole a volte. Sarà un album molto personale. Di solito scriviamo prima la musica e poi vediamo che testi ispira, ma questa volta siamo partiti prima dall'argomento e dal testo di ogni canzone. Un giorno ho pensato "Mi sento continuamente stressato e prima di sistemare una cosa ne succede un'altra." E questo è il punto di inizio prima di scrivere qualsiasi nota.

Vi reinventate in ogni album. È successo anche in questo?

È importante che tutti nella band siano ispirato quando scriviamo nuova musica - e questo spesso significa trovare e imparare nuove cose. Dopo aver scritto i testi bisognava trovare la musica adatta. È stato divertente fare il processo al contrario rispetto al solito.

Dove avete lavorato e con chi?

Soprattutto a Los Angeles, ma anche a Londra e in Canada. Il disco è autoprodotto, ma abbiamo lavorato anche con altre persone come Andrew Dawson, Eg White, Justin Parker, RAC, Blackbear e Corin Roddick dei Purity Ring. In pratica ogni tanto veniva un ospite e ci dava una mano su quello a cui stavamo lavorando al momento.

Puoi dirci qualcosa sulla direzione del disco?

Ogni nostro album ha il suo tema e il suo stile e spesso non c'entra nulla con gli altri. Credo che abbiamo fatto un album di questo tipo.

E dal punto di vista dei testi dove avete preso l'ispirazione?

Spesso i fan mi dicono che i nostri migliori testi sono quelli in cui diciamo le cose che loro vorrebbero dire. Spero che per loro sia così anche in questo disco.

Siete stati influenzati dalla campagna elettorale?

I testi sono stati scritti prima delle votazioni, ma c'è in collegamento in termini di reazione emozionale verso cose che sono fuori controllo. L'album non è politico, ma credo che ci sia del sentimento a riguardo.

Ha già un titolo?

È difficile scegliere il titolo per noi, ci stiamo lavorando da un anno ma non abbiamo ancora un nome!

Che piani avete per il resto dell'anno?

Abbiamo alcuni show in Europa e stiamo annunciando altre date. E ci saranno alcune sorprese dopo l'album. È quasi arrivato il momento in cui la fanbase inizia a scaldarsi per il nuovo album e tutto quello che ne consegue!

 

Anche se non abbiamo ancora la data di uscita, ormai dovrebbe manca poco almeno alla pubblicazione del singolo. Cosa pensate delle parole di Mike?

 

Thanks to: LPLive

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...