I Linkin Park e l'impegno sociale

Scritto da Erika, il 14 Gennaio 2015

Come tutti sapete, i Linkin Park sono una delle band più impegnate nel sociale. Molteplici sono state le iniziative del sestetto californiano per aiutare chi ne ha più bisogno, a partire dalla fondazione, nel 2005, di Music For Relief.

La rivista Forbes ha pubblicato un articolo che racconta e spiega quali sono alcune di queste iniziative. Ecco la traduzione di un estratto:

Se arrivi in anticipo ad concerto dei Linkin Park avrai molte opportunità di rendere il mondo un posto migliore!

Puoi farti fare un test dai volontari di Love Hope Strenght per sapere se sei idoneo alla donazione di midollo osseo e salvare così la vita di qualcuno, come hanno già fatto 16 fan dei Linkin Park. Imparare come si può salvaguardare l'ambiente da Reverb, un'organizzazione no-profit che lavora con l'equipe dei Linkin Park per ridurre al minimo l'impatto ambientale causato dai tour. Visitare lo stand di Iraq e Afghanistan Veterans of America, dove Quan Nguyen ti racconterà gli aiuti che IAVA porta ai veterani. O incontrare Missy Allgood, che ti parlerà di Music for Relief (l'organizzazione nata nel 2005 di cui abbiamo parlato anche qui, NdT). 

Come hanno fatto a realizzare tutto questo? I sei membri dei Linkin Park sono una vera e propria squadra di amministrazione!

Erano da poco tornati dal tour nel sud-est asiatico quando lo tsunami ha colpito l'Oceano Indiano il 26 dicembre 2004.

Non avevamo mai davvero pensato di creare un'organizzazione nostra fino a quel momento - dice il bassista Dave Phoenix Farrell, - Abbiamo visto la devastazione e ci siamo sentiti in dovere di mobilitare non solo la nostra comunità di fan, ma anche l'industria della musica in generale.

I Linkin Park potevano infatti contare su grandi risorse: prima di tutto, la loro enorme ed appassionata fanbase. In secondo luogo la loro organizzazione, dal management all'equipe, decine di dipendenti, subappaltatori e fornitori di servizi. Terzo, la fitta rete di compagni di band, ciascuno con la propria comunità di fan.

Credo nella forza dei numeri, - ha detto Phoenix - Voglio raccogliere il vero potere del cambiamento attraverso le persone. Nella nostra musica c'è molta energia positiva, ma anche molto turbamento, delusione e oppressione. Questo mette in contatto le persone attraverso esperienze emotive condivise. Per noi è sempre stato naturale interagire con la nostra fanbase in questo senso, perchè è sempre stato qualcosa di personale e vicino ai nostri cuori.

La band si rende conto che l'impatto più forte sarebbe stato dato dal loro impegno attivo e vede in Music for Relief un mezzo per coinvolgere persone che vogliono utilizzare le proprie capacità per fornire un aiuto concreto, sa che l'efficacia dell'azione sociale si basa sulla creazione di un'organizzazione in cui le persone hanno la possibilità di fare del bene e interagiscono con coloro che beneficiano di quell'aiuto.

Ecco come i Linkin Park possono essere d'esempio per ogni tipo di organizzazione che vuole fare del bene sociale. Queste attività rendono i membri dell'organizzazione consapevoli di avere la responsabilità e la capacità di prendersi cura degli altri.

Le esperienze più gratificanti per me sono state quelle che ci hanno permesso di visitare le zone in cui siamo stati presenti con le operazioni di soccorso, ha detto Phoenix. 

Hanno, infatti, visitato in Giappone le scuole danneggiate dallo tsunami del 2011 e i campi profughi ad Haiti per rendersi conto in prima persona delle difficoltà di vivere senza elettricità in condizioni così disastrose.

 

Se volete saperne di più su Music For Relief, Power The World e altre lodevoli iniziative non dovete far altro che cliccare qui.

Fonte: Forbes

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...