KFMA Day, Tucson (Arizona): setlist e video

Scritto da Gazza, il 25 Maggio 2014

live

Si è concluso da poco il primo show del tour estivo dei Linkin Park. La band ha suonato al KFMA Day (Tucson, Arizona) e le novità in scaletta sono state moltissime. Per la prima volta nella carriera dei Linkin Park, la setlist è stata divisa in quattro “atti” e, con lo scopo di far spazio a moltissimi brani, alcune canzoni sono state accorciate. Sono inoltre presenti alcuni debutti dal vivo, come la nuovissima Wastelands. La band è sembrata in gran forma, pronta a incendiare i palchi europei.

Ecco la setlist:

  1. The Catalyst/The Requiem (introduzione)
  2. Guilty All the Same
  3. Given Up (finale esteso)
  4. Points of Authority
  5. One Step Closer (finale esteso)
  6. Papercut (Blackout Intro; versione ridotta)
  7. With You (versione ridotta)
  8. Runaway (versione ridotta)
  9. Wastelands
  10. Castle of Glass (w/ Recharged Instrumental Mashup)
  11. Leave Out All the Rest/Shadow of the Day/Iridescent
  12. Burn It Down (Robot Boy Intro)
  13. Waiting for the End (Apaches Intro; Wall of Noise Outro)
  14. Wretches and Kings/Remember the Name/Skin to Bone Remix (Hip Hop Medley)
  15. Numb (Numb/Encore Intro)
  16. In the End
  17. Faint (finale esteso)
  18. Until It's Gone
  19. A Light That Never Comes (versione ridotta)
  20. Lost in the Echo (versione ridotta; Drum Outro)
  21. Crawling (ritornello acapella)
  22. New Divide (versione ridotta)
  23. What I've Done (assolo esteso di chitarra)
  24. Bleed It Out (intermezzo con assolo di batteria e bridge di The Catalyst Bridge)

 

La notizia più importante è senza dubbio la presenza di Wastelands, che farà parte di The Hunting Party e che è stata suonata in anteprima. 

Anche le nuove (ma già conosciute) Guilty All the Same e Until It’s Gone hanno fatto il loro debutto dal vivo. La prima è stata introdotta da un nuovissimo mash-up di The Requiem e The Catalyst.

Un'altro debutto dal vivo è stato quello di Robot Boy, di cui è stata eseguita soltanto l'introduzione e l'interludio, come accaduto con Blackout.

Ma le novità non si fermano qui: Mike si è infatti esibito in un medley hip hop in cui in cui ha rappato parti di Wretches and Kings, di Remember the Name (dei Fort Minor) e del remix di Skin to Bone.

A proposito di Recharged, sono state suonate A Light That Never Comes e una versione di Castle of Glass che conteneva anche parti del remix. Dal punto di vista delle ballate, sono stati mantenuti il ballad medley (LOATR/SOTD/Iridescent) e la versione di Waiting for the End introdotta dalla terza strofa di Until It Breaks.

Il concerto si è concluso con Bleed It Out, durante la quale Rob si è esibito in un assolo di batteria ed è stato cantato l'interludio di The Catalyst.

 

Cosa ne pensate di questa nuova scaletta? E della nuovissima Wastelands? Non è detto che a Milano verranno suonate esattamente le stesse canzoni, potranno esserci delle variazioni, ma probabilmente lo scheletro della setlist rimarrà sempre lo stesso per tutto il tour europeo. Prossimo appuntamento: 30 maggio al Rock in Rio (Lisbona, Portogallo).

Mancano solo 16 giorni al ritorno dei Linkin Park in Italia. Siete pronti?

Fonte: LPL, KFMA

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...