"Thank You Steve Jobs"

Scritto da Shinobi, il 08 Ottobre 2011

(writing session di Hybrid Theory, Apple Computer, circa 1998)

 

Con un messaggio sul suo blog, Mike Shinoda ha voluto ricordare Steve Jobs, co-fondatore di Apple scomparso pochi giorni fa.

Eccovi la traduzione del post di Mike:

Il primo computer della mia famiglia è stato un Apple (un IIe, credo). Mi ricordo quando imparavo a digitare su di esso, giocando ad un gioco che calcolava le tue parole per minuto. Mia madre stava studiando per essere una stenotipista, e sapeva digitare molto velocemente; avrei voluto beccare le lettere con i miei due indici più veloce che potevo per vedere se avessi potuto ottenere un punteggio buono la metà del suo.

A quel tempo, mio padre lavorava in ingegneria aerospaziale, e fu colpito dalla solidità del computer al lavoro, così decise di prenderne uno per la casa. Tutta la famiglia ha condiviso tempo su di esso, lavorando e giocando. Mi ricordo quando lo utilizzavo per scrivere relazioni, e per giocare a giochi come LOGO, LodeRunner e Gold Rush. Come sono diventato più grande, i miei interessi sono cambiati, e il mio tempo sul "Macintosh" è stato eclissato da un Nintendo, e più tardi da un Discman Sony.

Al college, sono stato reintrodotto ad Apple in un nuovo modo. Avendo speso anni affinando le mie abilita di disegno e pittura, non avevo ancora avuto la possibilità di portare quelle illustrazioni al computer. All' Art Center, c'era un Computer-Lab -un enorme complesso sotterraneo di stanze piene di computer. E il computer di preferenza per il designer e l'artista presso l'Art Center era Apple. Amavo il design, dentro e fuori, e sembrava costruito per fare arte. E una volta che fu il mio computer per l'arte, divenne il mio computer per la musica.

È difficile pensare a tutti i modi in cui la visione di Steve Jobs ha costruito una base per i prodotti su cui io lavoro e creo:  i prodotti di Apple sono stati usati per fare ogni pezzo di musica che i Linkin Park abbiano mai scritto, tutte le copertine, album o locandina che abbiamo mai progettato, e tutti i nostri video musicali, pubblicità, LPTV, e siti web.

Dalla creazione delle nostre canzoni, arte, e video ai dispositivi su cui i nostri fan possono goderseli, la visione di Steve Jobs ha un'impronta indelebile su tutto ciò che facciamo. Moltiplicando questo per tutte le altre band e artisti nel mondo che usano anche i prodotti Apple per scrivere e registrare le loro canzoni o modificare video, film, spettacoli televisivi, arte e fotografie, è difficile immaginare qualcuno che ha giocato un ruolo più importante nel plasmare il mondo dell'arte moderna e della musica.

Grazie Steve Jobs,

-m

Fonte: MS.com

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...