One Step Closer

Scritto da Reanimated, il 04 Agosto 2009
Testi di: Mike Shinoda e Chester Bennington
Cantato da: Mike Shinoda e Chester Bennington
Musiche di: Linkin Park
Durata: 02:36
Presente in: Hybrid Theory
Working title: Plaster
Data di uscita singolo: 15 gennaio 2001
Durata singolo: 10:40
Numero di tracce: 3
Prodotto da: Don Gilmore

Curiosità

Il titolo originale della canzone era Plaster. La band dice di aver creato One Step Closer durante la creazione di Runaway, la sesta traccia di Hybrid Theory. Il singolo venne pubblicato nel 2001, che raggiunse un successo notevole in Australia, ma moderato in Regno Unito e Stati Uniti.

C'è una versione remix di One Step Closer nell'album di remix Reanimation (2002), intitolato 1Stp Klosr, eseguito dai The Humble Brothers e dal cantante leader dei Korn, Jonathan Davis. Questo remix fu anticipato dalla sua versione demo (incluso come easter egg nel DVD Frat Party at the Pankake Festival) e una versione demo rieditata alla radio. Inoltre Collision Course (2004) contiene un mash-up della canzone originale con Points of Authority e la canzone 99 Problems di Jay-Z.

One Step Closer contiene alcune parti di coro di Mike Shinoda, sotto all'urlo di Chester Bennington.

La canzone dal vivo

Fino al 2007, i Linkin Park hanno chiuso ogni data del concerto con questa canzone, escluso il Live 8.
Dal 2003 in poi, quando One Step Closer viene suonata dal vivo, viene estesa oltre la sua normale durata. Allo stesso modo di With You, questa canzone è sempre eseguita nei live con alcune parti della versione dell'album Reanimation. Dopo il secondo ritornello, prima del bridge, la band crea lo spazio per lo "Shut Up!" di Bennington riprendendo suonando il verso di Jonathan Davis nella versione "rianimata", in cui Bennington canta; poi lui dice "Blood is pouring" quattro volte e successivamente esegue la parte con "Shut up!". In alcuni casi, Shinoda canta "Blood is pouring" come sottofondo alle urla di Bennington in questa parte, come fanno nel remix di Jonathan Davis. Venne eseguito per metà nell'esibizione live al Rock Am Ring del 2004 (in cui Shinoda canta canta la seconda parte durante la seconda metà del bridge) ed eseguita completamente durate l'esibizione al Projekt Revolution Tour del 2003, che venne registrata e inclusa nel singolo di "Faint" e che è disponibile come bonus track per l'album Reanimation se acquistato tramite iTunes. Nella copertina del singolo viene chiamato "One Step Closer" (Reanimated Live). Durante i live in Giappone del 2005, il bridge di Reanimation venne eseguito con il riff principale della canzone. Nei primi show del 2007 One Step Closer è suonata come canzone di apertura.

Precedentemente a Reanimation, durante gli MTV VMA del 2001, quando i Linkin Park suonarono One Step Closer, lasciarono eseguire un pezzo ai The X-Ecutioners prima del bridge. Questa parte era qualcosa di similare all'atmosfera nel remix, con parti sintetizzate e parti vocali di Faint scratchate.

Il video

Joe Hahn dei Linkin Park è l'ideatore della trama del video. La versione originale del video doveva supporsi un metraggio live della band con dei fan (simile al loro video musicale Faint o Points of Authority).

Il video venne girato a Los Angeles a 63 piedi sotto terra in un tunnel di una metropolitana abbandonata, che è adiacente all'ormai abbandonato ospedale di V.A.. In questo video, il basso è suonato da Scott Koziol, che ha temporaneamente partecipato con la band prima del ritorno di Dave Farrell. Il regista del video, Gregory Dark, è conosciuto prettamente come regista di film pornografici.

Nel luogo in cui sono situati i giradischi di Mr. Hahn, si può notare il logo di Hybrid Theory EP.

Il making of

Potrete vedere il making of del video qui di seguito. Buona visione!

Tracklist

  1. One Step Closer
  2. My December
  3. High Voltage
  4. One Step Closer (Video)

Commenti

Torna in cima alla pagina

Cerca nel sito...